Rosario Bressi è il nuovo presidente del Comitato “Arci” di Catanzaro

Il 28 ottobre a Catanzaro, alla presenza del presidente regionale di Arci Calabria, Giuseppe Apostoliti, si è svolta l’Assemblea del Comitato Territoriale di Arci Catanzaro.
In collegamento con i circoli Arci del territorio, e pur nelle difficoltà oggettive dovute alla pandemia e alle restrizioni, si è riusciti nell’intento di avviare il processo di rilancio dell’articolazione territoriale della più grande “rete associativa “ italiana.
Un dibattito vivace introdotto dallo “storico” presidente dell’Arci Apostoliti e arricchito dagli interventi puntuali e attenti dei presidenti dei circoli partecipanti.
Tra gli altri, degni di menzione sono stati gli interventi di Gianni Aversa, del “Centro di Aggregazione I GABBIANI APS” di Santa Caterina dello Ionio, e di Michelangelo Nasso del “Centro Sociale Aggregativo Amaronese” di Amaroni.
Fra propositi di “resilienza”, anche alla luce dei recenti provvedimenti del Governo che danneggiano gravemente la rete dei circoli ARCI, e le considerazioni sul futuro dell’Arci più complessivamente, si è deciso di sostenere l’iniziativa odierna di protesta, contro i provvedimenti governativi, lanciata dal Presidente nazionale di Arci Francesca Chiavacci , aderendo al flashmob che vedrà impegnati migliaia di circoli sparsi per il Paese con l’obiettivo di sensibilizzare il Governo e il Parlamento a modificare gli ultimi provvedimenti che mortificano la “quotidiana socialità” e riconoscendo l’alto valore sociale che coinvolge oltre un milione di soci dell’Arci.
Su proposta del presidente uscente Apostoliti, si è poi passati all’elezione degli organismi del Comitato Territoriale catanzarese a partire dall’elezione del Consiglio Direttivo che sarà composto da: Diana Costanzo, Giuseppe Apostoliti, Gianni Aversa, Michelangelo Nasso, Vittorio Alfieri, Antonio Totò Mazza, Francesco Tassoni, Domenico Carioti e Rosario Bressi.
Subito dopo, sempre su proposta del Presidente Apostoliti, si è passati all’elezione del nuovo presidente che, per il prossimo mandato associativo, sarà Rosario Bressi.
Il nuovo presidente, sulla scia del lavoro instancabile e storico del predecessore, si è detto emozionato e orgoglioso per il ruolo di grande responsabilità che gli è stato affidato.
Per Bressi si tratta di un “ritorno” nell’Arci dopo qualche anno di assenza e che, come affermato, sarà svolto nella piena consapevolezza di cosa rappresenta l’Arci nel mondo del sociale, della cultura e dell’’associazionismo più complessivamente.
Nel ringraziare i partecipanti e il presidente uscente, Bressi ha voluto rimarcare l’importanza e il ruolo fondamentale e imprescindibile del Terzo Settore nella società odierna anche alla luce della Riforma, dei recenti provvedimenti normativi e delle sentenze che, finalmente, ridanno la giusta dignità a tutto il Terzo Settore consegnandogli un ruolo essenziale come partner imprescindibile negli ambiti sociali e nel rapporto con la Pubblica Amministrazione.

Comments are closed.