L’UICI celebra la Festa della Mamma

Celebrare la Festa della Mamma è uno di quei momenti che,  al di là della retorica e delle frasi già fatte, non dovrebbe essere celebrata una sola volta bensì tutti i giorni. La madre infatti è quella persona alla quale nessuno ha insegnato cosa significhi crescere un figlio, accudirlo, curarlo, rasserenarlo e soprattutto formarlo per la vita che lo attende.

La mamma è colei che con sacrificio e soprattutto coraggio non si dà mai per vinta, osserva in silenzio, corre, combatte, diventa più forte di quanto non lo sia mai stata per far si che i propri figli che siano essi biologici o non possano crescere contornati dall’amore che una madre sa di poter e di dover dare.

La sezione UICI di Catanzaro di esempi di mamme coraggio ne ha davvero tante, donne che non si sono abbattute alla disabilità anche plurima dei propri figli, mamme che hanno lottato e continuano a lottare fiduciose di poter dare una speranza di una vita per così dire normale ai propri figli, donne e mamme che quindi sono state celebrate e saranno celebrate ogni giorno.

Essere mamma è un dovere che ogni giorno merita la giusta attenzione e soprattutto il giusto riconoscimento perché una madre non lo è a giorni alterni, non se lo può permettere perché un figlio necessita ogni giorno del suo amore, della sua vicinanza e della sua parola di conforto, essere mamma è essere consapevole che la vita un giorno deciderà che il percorso di vita insieme dovrà prematuramente interrompersi e spesso tale consapevolezza rappresenta una paura ed un interrogativo concreto di cosa ne sarà del proprio figlio o figlia quando essa stessa non sarà più li.

Di tutto ciò se ne è discusso nella puntata settimanale del format “Non ci vedo…ma ci credo” che la sezione UICI di Catanzaro ha realizzato lo scorso venerdì alla presenza di madri che sono da considerarsi un esempio di come alle avversità della vita, una madre trovi sempre la forza ed il coraggio di andare avanti. Madri che attraverso le loro testimonianze sia in diretta che attraverso contenuti video hanno mostrato il loro amore incondizionato, un amore coraggioso e soprattutto da prendere come esempio di vita.
Essere mamma è la gioia più grande che si possa vivere nella vita, una gioia che spesso però cammina di pari passo con l’interrogativo comune di essere in grado di prendersi cura di una persona che nei primi anni della sua vita necessiterà di tutte le attenzioni possibili. Interrogativo ancor più pesante nei casi in cui a divenire mamme siano quelle donne che affette da disabilità non si sono scoraggiate ed hanno deciso lo stesso di mettere al mondo il proprio figlio con la consapevolezza che lo sforzo che dovranno sopportare sarà ben più grande rispetto ad una condizione di normalità.
La disabilità però seppur spesso sia una limitazione forte, nel caso delle donne disabili madri viene ad essere messa da parte perché la consapevolezza di dover darsi in tutto e per tutto per quel piccolo neonato non solo prende il sopravvento sulla condizione di invalidità ma diviene anche un motivo di rivalsa e dimostrazione di poter comunque vivere la propria maternità.

 

Per rivedere la puntata dedicata alla splendida e insostituibile figura della mamma basta collegarsi al seguente link https://youtu.be/HvPESA5H5cw

 

Comments are closed.