La 2^ fase operativa di “Un raggio di sole”

Terminata la fase di emergenza, che ha visto l’associazione “Un raggio di sole” impegnata nella consegna a domicilio della spesa e dei medicinali agli over 75, grazie all’iniziativa del CSV e del Comune, i volontari non hanno fatto mai venire meno la loro operatività, prima in collaborazione con la Protezione Civile Comunale nella consegna degli alimenti alle famiglie in difficoltà, ora con le parrocchie, alle quali vengono consegnate frutta, verdura e derrate alimentari per la somministrazione giornaliera di pasti caldi alle persone in difficoltà e senza fissa dimora.

Un altro servizio molto impegnativo e delicato è di ausilio alla Polizia Comunale Locale nella sorveglianza delle regole del Covid 19 nei mercatini settimanali della città.

Tutti i servizi sono svolti dai volontari con la massima professionalità, essendo opportunamente formati con i corsi organizzati dalla Protezione Civile della Regione Calabria (Un Raggio di Sole è infatti iscritta all’albo Regionale di Volontariato di Protezione Civile). Certo, nei primi giorni non sono mancate le difficoltà di approccio, sia con gli esercenti che con gli avventori, per questa nuova figura che li richiamava al rispetto delle regole nell’indossare la mascherina ed osservare il distanziamento.

Quello che più ci rammarica è la scarsa attenzione delle istituzioni locali nei confronti delle associazioni che, con il subentro della pandemia e la perdita di progetti che avevano in corso, tipo il trasporto scolastico dei diversamente abili, hanno continuato e continuano a svolgere il loro servizio nella più completa solitudine e dignità. Ci auguriamo, per il futuro, più attenzione verso  il Terzo Settore, terza gamba dello Stato.

Comments are closed.