Interventi per l’inclusione nelle aree urbane a maggiore vulnerabilità sociale (scad. 16/09/2019)

La Direzione Generale dell’Immigrazione e delle Politiche di Integrazione ha pubblicato una richiesta di manifestazione di interesse per la presentazione di progetti dedicati all’inclusione dei cittadini di Paesi terzi nelle aree urbane a maggiore vulnerabilità sociale, da finanziare con il Fondo Nazionale per le Politiche Migratorie 2019.

Si tratta di un’azione pilota, rivolta direttamente ai territori e basata sull’analisi dei bisogni espressi dagli Enti locali.

Le Città metropolitane, le Città capoluogo di Regione e le Città capoluogo di provincia prime per incidenza di cittadini stranieri residenti sono invitate – con nota n. 35/2557 del 1 agosto 2019 –  a formulare entro il 16 settembre 2019, idee progettuali finalizzate a sviluppare interventi che concorrano a favorire l’inclusione e/o a limitare il rischio di disagio sociale di cittadini di Paesi terzi a rischio di marginalizzazione presenti nelle aree urbane.

Le tipologie di azioni ammissibili esemplificate nella nota, riguardano l’inclusione socio-lavorativa dei cittadini di Paesi terzi residenti in aree ad alta vulnerabilità sociale, la creazione e/o il consolidamento di azioni di governance multilivello territoriale, l’inclusione delle nuove generazioni e dei minori che arrivano in Italia per ricongiungimento, l’inclusione socio-lavorativa delle donne migranti e interventi di contrasto al disagio abitativo. Le proposte potranno anche valorizzare iniziative e strumenti già in essere nei territori.

L’idea progettuale dovrà essere presentata utilizzando l’Allegato n.1 – Format idee progettuali e trasmessa esclusivamente via posta elettronica all’indirizzo dgimmigrazionediv1@lavoro.gov.it.

Per scaricare la documentazione vai alla pagina del bando

Leggi la notizia

Comments are closed.