I volontari di Ave-Ama festeggiano l’Epifania in corsia

L’Epifania di “Ave-Ama” – ed ora anche di “Fiori del deserto”, nata su impulso di “Ave-Ama”- si lega a quella che è la “mission” dell’associazione: dare attenzione alle varie forme della sofferenza e portare sollievo, soprattutto laddove il dolore si fa più insistente, come tra le corsie di un ospedale.

Ed è così che i volontari, guidati dalla presidente Ninetta Cristallo, hanno portato con sé la Befana con tanto di scopa per allietare la giornata del 5 gennaio ai ricoverati dei reparti di psichiatria, pediatria e chirurgia pediatrica, neurochirurgia, nefrologia e malattie infettive del “Pugliese-Ciaccio”, ed anche della Casa del Sacro Cuore di Fondazione Betania.

Assieme al carico di dolci, rustici e torroncini, i volontari hanno dispensato anche tanta allegria, coinvolgendo i degenti in una tombolata a premi di certo inaspettata. E non importa quanto la ventata di solidarietà sia durata: quel che è certo è che i degenti hanno distolto per un po’ i pensieri dalla causa del loro ricovero ed hanno potuto beneficiare del clima di festa natalizio giunto all’epilogo.

 

                                                                                         Ufficio stampa CSV Catanzaro

Comments are closed.
Archivio articoli