Emergenza gelo in città: coinvolto anche il CSV

Durante questi due giorni di particolare freddo è stata intensa l’attività operativa delle organizzazioni di protezione civile guidate dall’amministrazione comunale a supporto della popolazione e soprattutto dei più disagiati. I volontari del Gruppo comunale di protezione civile unitamente a quelli di Geruv Lions (Gruppo emergenza Rupe Ventosa), Cisom (corpo italiano soccorso ordine di Malta) e Confraternita della misericordia hanno dato vita ad un ottimo coordinamento operativo fondato su collaborazione e sinergia per far fronte alle emergenze.

È stato allestito presso il centro sociale Vinicio Calió del quartiere Pontepiccolo un rifugio per accogliere clochard e senza tetto con la predisposizione di 10 posti letto attraverso l’utilizzo di brande messe a disposizione dalle organizzazioni stesse e dal Csv (Centro Servizi al Volontariato) della provincia di Catanzaro. La struttura, dotata anche di docce calde, ha consentito di allestire un punto di raccolta di generi di prima necessità che ha visto una grande partecipazione da parte della cittadinanza catanzarese, che ha dimostrato ancora una volta un alto senso di solidarietà. Sono state effettuate continue perlustrazioni notturne nelle vie cittadine con l’utilizzo di 3 veicoli e 2 ambulanze per individuare Situazioni di criticità, supportati anche dalle forze dell’ordine. Durante queste ronde sono stati somministrati bevande calde, coperte e beni di prima necessità per fronteggiare alcune situazioni di criticità riscontrate.  Nei due giorni di attività sono stati supportati tre senza tetto alloggiati al rifugio e due a cui sono state consegnate coperte e bevande calde con le unità mobili dalle 21.00 alle 04.00 in tutto il capoluogo di regione.Un risultato soddisfacente che mette in evidenza le potenzialità operative in caso di emergenza attraverso un vero e proprio coordinamento operativo del volontariato di protezione civile fondato su collaborazione e sinergia.

Comments are closed.
Archivio articoli