Di scena al Casalinuovo “A me gli occhi” a sostegno di “Ave-Ama”

Parte del ricavato dello spettacolo “A me gli occhi” di Georges Feydeau, in scena al Casalinuovo il 25 settembre, andrà a sostegno dell’associazione “Ave-Ama” di Catanzaro, da tempo impegnata a favore delle persone più fragili, e di chi soffre di disagio psichico in particolare.

“A me gli occhi” è una esilarante commedia degli equivoci, una divertente parodia di certe abitudini degli uomini. Un servo si diverte a controllare la mente del proprio padrone attraverso quelle che definisce scienze occulte, non mancano i colpi di scena. Lo spettacolo in atto unico,  è organizzato dalla Compagnia di liberi attori “ Antròpino Teatro Umano”, laboratorio teatrale coinvolto anche nella promozione di atteggiamenti di maggior solidarietà sociale e attivamente impegnato in progetti rivolti a  persone fragili ed emarginate come il progetto APRI( apri  le porte della mente e del cuore-), al quale l’associazione aderisce da anni.

APRI, che costituisce l’acronimo di Autostima, Partecipazione alle decisioni, Rispetto e dignità, Indipendenza e appartenenza a un gruppo, è un progetto che punta a offrire adeguate risposte ai bisogni dei soggetti con sofferenza psichica, realizzando attività di animazione nel Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura, assistenza domiciliare e strategie di empowerment per consentire ai soggetti interessati la possibilità di socializzare e valorizzare le competenze gestendo al meglio la propria autonomia.

A causa delle disposizioni anti covid, i posti utilizzabili in sala da seicento sono stati ridotti a duecento e anche  l’accesso dovrà avvenire esclusivamente su prenotazione.

Per info e prenotazioni contattare il numero 331.6040250

Comments are closed.