Con il seminario del 24 febbraio si dà avvio all’attività formativa 2020

Con il seminario “Organizzazioni di Volontariato e Riforma del Terzo Settore: quali modifiche apportare allo statuto?” del 24 febbraio prende avvio l’attività formativa del CSV di Catanzaro del 2020. L’incontro di febbraio è solo il primo di un ciclo di gestione più ampio di sette seminari che avranno ad oggetto “La riforma del Terzo Settore”.

Il fine dei vari incontri, seminari e laboratori in programma è quello di trasferire, attraverso il coinvolgimento di risorse interne ai CSV e di personale esperto di settore, conoscenze e competenze in tre specifiche macro aree di attività, che si traducono in altrettanti cicli formativi: gestione, progettazione&sviluppo, comunicazione.

L’intensa offerta formativa spazia, così, dall’apprendimento degli strumenti utili a gestire le riunioni alle norme per la tutela sulla privacy; dalla materia inerente la sicurezza nell’organizzazione degli eventi all’attività di coprogettazione, fino all’approfondimento della “messa alla prova” che ha a che fare con il circuito penale ed all’occasione di sviluppo locale che è data dalla gestione dei beni comuni. Non mancheranno, poi, i momenti di approfondimento legati alla comunicazione, con particolare riferimento all’utilizzo dei “social” e degli strumenti di grafica per far veicolare eventi legati al proprio ente di appartenenza.

La progettazione delle attività formative ha visto l’impegno congiunto dei CSV di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, nel rispetto delle prescrizioni trasmesse dall’Organismo Nazionale di Controllo, che invita i CSV coinvolti nei processi di fusione a produrre una programmazione unitaria.

La finalità principale del programma unitario consiste nel fornire supporto tecnico, formativo e informativo per promuovere e rafforzare la presenza e il ruolo dei volontari nei diversi enti del Terzo settore, soprattutto nella fase di transizione derivante dalla Riforma, affinché gli enti del terzo settore acquisiscano gli strumenti e le competenze necessarie a realizzare gli obiettivi di sviluppo sociale e di costruzione di una effettiva dimensione di partecipazione democratica.

Per iscriversi al primo seminario in programma basta cliccare qui

Comments are closed.