Campagne di sensibilizzazione e informazione sui diritti delle persone LGBTIQ (scad. 20/06/2022 ore 12)

L’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali ha pubblicato un avviso rivolto alle associazioni che in forma singola o attraverso associazioni temporanee di scopo, svolgono attività inerenti la promozione dei diritti e la tutela delle persone LGBTIQ, per la selezione ed il finanziamento di progetti finalizzati alla realizzazione di campagne di comunicazione volte a sensibilizzare e informare la cittadinanza sui diritti delle persone LGBTIQ e a promuovere la conoscenza della rete dei centri contro le discriminazioni per le persone LGBTIQ. 

La finalità dell’avviso è quella di promuovere la cultura del rispetto e della valorizzazione delle differenze, contro ogni forma di discriminazione fondata sull’orientamento sessuale e identità di genere, mediante la realizzazione di campagne di comunicazione volte ad informare e sensibilizzare la cittadinanza sui diritti delle persone LGBTIQ, compresa l’informazione sui Centri contro le discriminazioni motivate da orientamento sessuale ed identità di genere attivi sui territori. L’impegno del mondo dell’associazionismo e delle istituzioni, è fondamentale nella prevenzione e rimozione di ogni discriminazione per la costruzione di una solida cultura della non discriminazione. Lo sviluppo di specifiche campagne di comunicazione può favorire tangibili risultati per l’emersione delle discriminazioni e il superamento delle disparità di trattamento.

L’obiettivo è la selezione di progetti di comunicazione/informazione per promuovere la cultura della parità di trattamento, dell’eguaglianza e della non discriminazione nei confronti delle persone LGBTIQ, per la piena inclusione sociale e lavorativa.

L’avviso si rivolge ad associazioni che svolgono attività inerenti la promozione dei diritti e la tutela delle persone LGBTIQ costituite per atto pubblico o per scrittura privata autenticata da almeno un anno. Devono possedere uno statuto che sancisca un ordinamento a base democratica e preveda, da almeno un anno, come scopo esclusivo o preminente la promozione dei diritti e della parità di trattamento delle persone LGBTIQ e il contrasto ai fenomeni di discriminazione sulla base dell’orientamento sessuale e dell’identità di genere e non avere scopo di lucro.

I soggetti proponenti possono partecipare in forma singola o associata (ATS). L’Associazione proponente è comunque responsabile della realizzazione del progetto presentato, del coordinamento delle azioni previste e della rendicontazione delle attività e delle spese sostenute. Qualora si intenda partecipare in forma riunita, la formalizzazione della costituzione dell’Associazione temporanea di scopo potrà avvenire anche dopo la presentazione del progetto.

Tutte le attività progettuali dovranno realizzarsi entro 6 mesi dall’avvio delle attività ed entro 2 mesi dovrà essere sottoposto all’approvazione dell’UNAR lo storyboard del prodotto di comunicazione.

L’ammontare totale delle risorse destinate ai progetti è di €. 900.000,00 a valere sulle risorse del PON Inclusione – Asse 4, Obiettivo specifico 11.3, Azione 11.3.3.

Il contributo finanziario non potrà comunque superare la somma di €. 30.000,00 per ciascun progetto.

In nessun caso il progetto potrà prevedere altri finanziamenti o contributi – comunque denominati o conformati – a valere su altri fondi pubblici nazionali e/o europei.

È ammessa una eventuale quota di cofinanziamento da parte dei proponenti

La domanda di partecipazione, completa di tutti gli allegati richiesti, dovrà essere inviata a pena di esclusione all’indirizzo con le modalità indicate nell’avviso entro e non oltre le ore 12 del giorno 20 giugno 2022.

Per tutte le informazioni e per scaricare la documentazione inerente l’avviso pubblico, vai alla notizia.

Comments are closed.