Centro Ascolto “Stella del Mare”

Centro Ascolto “Stella del Mare” – Associazione Onlus – Catanzaro

Centro Ascolto


Area

Sanità e Socio Assistenza, Sport e Ricreazione, Filantropia e promozione del volontariato

Codice Fiscale

97083700795

L’Associazione ha sede in Catanzaro (CZ), nel Centro Storico.
L’associazione è un centro a carattere volontario che opera nel settore preventivo, educativo, rieducativo, formativo, scolastico e criminologico, che si mostra particolarmente attento alle esigenze di bambini, ragazzi, giovani adulti e genitori italiani e stranieri.
L’associazione si propone di promuovere un’infanzia, una adolescenza, una vita adulta consapevole, libera, serena e sana:
Individuando
Situazioni di rischio e difficoltà individuali, familiari e sociali per soggetti di qualsiasi età, italiani e/o extracomunitari, comunemente e/o diversamente abili, in situazioni di rischio relativamente a: dispersione scolastica, comportamenti antisociali, abusi, insufficientemente integrati nelle istituzioni educative (famiglia-scuola-società), privi di formulari di comunicazioni utili alla implementazione nel tessuto sociale

Approfondendo
le problematiche di volta in volta incontrate avvalendosi della competenza di esperti nei vari settori, al fine di individuare soluzioni e strutturare percorsi opportuni di recupero, inserimento o reinserimento individualizzati (piani educativi individualizzati PEI).
Realizzando sulla base della maieutica socratica:
una prima alfabetizzazione culturale nell’ambito dell’istruzione obbligatoria della lingua italiana per ragazzi extracomunitari e diversamente non autosufficienti (al fine di prevenirne la dispersione scolastica e di favorirne l’integrazione e l’inserimento sociale) fornendo le metodologie educative di supporto necessarie allo sviluppo dell’apprendimento e della socializzazione;
realizzando una seconda didattica nell’ambito della istruzione non obbligatoria in scuole Superiori ed Università (proponendo un orientamento supplementare formativo e/o lavorativo ai giovani che ne manifestassero necessità).

Offrendo
spazi didattici di incontro ed insegnamento;

spazi di confronto di informazione e aggiornamento (incontri, conferenze, dibattiti ed ogni altra iniziativa utile allo scopo) genitori-figli, genitori-insegnanti, insegnanti-studenti ed esperti del settore per rendere più proficua e profonda la collaborazione tra famiglie ed istituzioni.

supporto e consulenza gratuite tramite uno sportello on line denominato “ascolto on line antiviolenza” – già attivo ed operante pubblicamente dal 21/05/2013 nel settore pedagogico-criminologico, strutturato sulle piattaforme telematiche di Facebook, di Twitter e Whatsapp col fine di proporsi come mezzo immediato di comunicazione per i giovani per il facile e diffuso utilizzo delle piattaforme dette, interfacciato al blog “Il processo dell’educazione e della criminologia – per:

divulgare la cultura alla non violenza

incentivare iniziative sociali

effettuare una campagna di sensibilizzazione e di informazione sull’utilizzo corretto del web

educare alla comunicazione verbale e non verbale pacifica e non violenta

approfondire tematiche pedagogiche e criminologiche del mondo dell’infanzia, del mondo adolescenziale ed adulto (violenza, abusi, maltrattamenti fisici e psicologici, bullismo, reati informatici)

fornire supporto educativo e rieducativo generale

progettare ed attuare interventi di recupero ed orientamento

svolgere azione di affiancamento ad insuccessi scolastici con la finalità di incrementare consapevolezza dei potenziali e di individuare i percorsi formativi più idonei al recupero

offrire una guida alla corretta impostazione dei rapporti relazionali

offrire consulenza legale

Favorendo lo sviluppo di una rete di solidarietà, capace di fornire aiuto ed appoggio alle famiglie in condizioni di disagio.

Collaborando con organismi pubblici, privati associazioni territoriali, professionisti del settore pedagogico e criminologico operanti nel campo della scuola e del sociale, per ampliare le possibilità di intervento e per effettuare un gioco di rete.

Per il conseguimento dei propri scopi, l’associazione in concomitanza di celebrazioni, ricorrenze o campagne di sensibilizzazione, potrà altresì promuovere occasionalmente raccolte pubbliche di fondi.
Essa ha durata illimitata e non persegue fini di lucro neanche indiretto.

Attività

1) Attività educativo generale scrivere il seguente testo : Il gruppo di Facebook denominato

“Ascolto on line antiviolenza ”
vuole solo essere uno strumento divulgativo in merito alle diverse forme di violenza, mobbing, stalking.I social network possono essere strumenti di socializzazione, che possono consentire e offrire una campagna di sensibilizzazione, in merito alle diverse vicende di cronaca che hanno come vittime le donne e i bambini. Si prefigge di diffondere un servizio di ascolto on line tramite email e messaggi privati in chat . Ascolto on line, da cerca di approfondire tematiche pedagogiche su aspetti del mondo adolescenziale, violenza, abusi su minori, supporto pedagogico,progettazione, affiancamento per insuccessi scolastici. Al servizio di Ascolto on line antiviolenza si e’ avviato dal 7 gennaio 2015 l’ascolto telefonico da lunedi alla domenica dalle 8.00 alle 22.00 sul numero 339/3715940.
Resta attivo e seguirà i seguenti orari fino la fine dell’anno.Funge per prese in carico di eventuali casi.
Ascolto on line antiviolenza:
cell. 339/3715940
segreteriastellamare@libero.it
http://stefaniamandaliticrimine.altervista.org/
Questo gruppo vuole promuovere una cultura dell’antiviolenza:
NO ad ogni forma di violenza verso ogni essere umano, animale
NO ALLA VIOLENZA
NO AL MOBBING
NO ALLO STALKING
-Tra gli obiettivi fondamentali costituire rete di azione contro la violenza di genere tra i diversi operatori del settore.
-Azioni concrete sul campo il sociale della lotta alla violenza in genere.

2) Coordinamento per il Progetto “Il volto della violenza domestica ” redatto dal Collega Criminologo Ciro Troiano Responsabile Osservatorio Zoomafia LAV di Roma compilazione di questionari possono aderire tutti i centri ascolto e i centri antiviolenza presenti su tutto il territorio nazionale. Consultando il gruppo di facebook.

Coordinatore insieme all’Osservatorio Nazionale Zoomafia Lav di Roma gestito Dott. Ciro Troiano Criminologo del Convegno “Stalking, Violenza e Prevenzione Sociale” realizzato il 9 giugno 2015 ore 9.00 presso Hotel Palace di Catanzaro Lido

Partecipazione “Tavolo di Confronto e Animazione Territoriale “Minori Stranieri Non Accompagnati” Progetto RECA “Reti Capaci ” 24 giugno 2015 ore 9.00 presso Comunità Ministeriale Via Paglia n.45 Catanzaro

Collaborazione Associazioni : Associazione Onlus Sentieri della Legalità Altamura (BA) attraverso la Sezione Presidenza di Catanzaro e Coordinamento Regione Calabria di cui sono presidente.

Servizio ascolto on line antiviolenza che funge da coordinatore in merito al progetto della violenza e da sportello virtuale in maniera gratuita, volontaria, consapevole di effettuare un servizio con il cuore, la competenza e professionalità necessaria al caso e al contesto.

Servizio on line contro casi di stalking, abusi minorili, maltrattamenti contro donne, bambini, situazioni di forti stress, segnalazioni di pedofilia supportato dallo sportello legale on line dell’Associazione Onlus Sentieri della Legalità di Bari che si occuperà di diverse tematiche.Condividere situazioni e storie vissute aperti incontri conoscitivi.

Iscritta al Reg. del Volontariato

No

Indirizzo

  • CAP:88100
  • Citta’:Catanzaro
  • Provincia:CZ
  • Paese:Italia

Contatti

Contatto

Presidente – Dott.ssa Stefania Mandaliti – Pedagogista Criminologa