Attivamente Coinvolte Onlus

Attivamente Coinvolte Onlus


Area

Sanità e Socio Assistenza

Codice Fiscale

96026290799

SOCIO ASSISTENZIALE
Accompagnamento ed inserimento sociale, Ascolto telefonico, Formazione professionale, Accompagnamento ed inserimento lavorativo, Consulenza legale e/o fiscale, Informazione sui diritti

FILANTROPIA-CULTURA-ISTRUZIONE E RICERCA
Coordinamento delle attività di altre organizzazioni, Segretariato sociale, Campagna di informazione e sensibilizzazione, Realizzazione di corsi tematici

Oggetto Sociale
L’associazione non ha fini di lucro, è apartitica, e si pone come finalità quella di promuovere ed implementare azioni concrete e buone pratiche nel territorio nazionale ed internazionale, in grado di produrre, sviluppare e incentivare un cambiamento culturale volto al riconoscimento e al rispetto delle differenze, dell’autodeterminazione femminile,dell’inviolabilità del corpo femminile, costruendo un’ottica di genere nel tessuto sociale in linea con le dichiarazioni in tema di pari opportunità, diriiti umani e discriminazioni di genere.
L’associazione vuole essere un punto di riferimento, un luogo di comunicazione, di confronto e di attività, tra donne e per le donne, in grado di far emergere, conoscere, combattere, prevenire e superare qualsiasi forma di discriminazione di genere e qualsiasi forma di violenza agita nei confronti delle donne e dei minori (maltrattamenti, violenza fisica,psichica, stupro, stalking, trafficking, riduzione in schiavitù) reati che ledono l’integrità psico-fisica e la libertà della persona .
Ha, inoltre, il fine di essere luogo di sostegno, solidarietà, forza e aiuto concreto per tutte le persone che vivono una condizione di disagio, emarginazione e discriminazione sociale, comprese le immigrate, le profughe e le rifugiate politiche.
L’Associazione si propone di intervenire concretamente anche a favore di minori vittime di violenza sessuale e psicologica, diretta e/o assistita fuori e all’interno della famiglia e a favore di donne adulte che durante il loro percorso di vita sono state vittime di violenze sessuali e/o maltrattamenti.
L’Associazione istituisce luoghi fisici di prevenzione, accoglienza, contrasto, lotta e fuoriuscita dalla violenza a favore delle donne e dei minori vittime di ogni tipo di violenza, attraverso la gestione di Centri Antiviolenza e Centri di Accoglienza in cui poterli accogliere ed ospitare, garantendone la tutela, la protezione ed il sostegno anche nei processi, costituendosi parte civile o garantendone l’intervento processuale in ogni forma ammessa.
L’Associazione garantisce il sostegno nel percorso di fuoriuscita e superamento dal disagio anche a tutte quelle persone, sole o con figli, che vivono una condizione di discriminazione e di emarginazione sociale, ivi inclusa la popolazione immigrata.
Promuove l’apertura e la gestione dei suddetti Centri in tutto il territorio nazionale ed internazionale.
L’Associazione ponendosi come obiettivo primario il contrasto ad ogni forma di discriminazione e lo sviluppo di una nuova cultura del rispetto tra e delle persone, con particolare attenzione alla condizione femminile, potrà svolgere la propria attività sul territorio locale, nazionale ed anche all’estero ed in particolare nei paesi in via di sviluppo e svantaggiati, attraverso contributi e finanziamenti provenienti ed erogati a livello nazionale ed internazionale, da Amministrazioni pubbliche, Enti pubblici e privati e dall’Unione europea.
L’Associazione promuove, attraverso iniziative di sensibilizzazione e i vari mezzi a disposizione, il coinvolgimento dell’opinione pubblica e degli organismi istituzionali affinché sostengano concretamente le attività, le strutture e le iniziative che l’Associazione intenderà istituire e promuovere per perseguire i suoi fini a favore delle donne, dei bambini vittime di violenze e a favore di tutti i soggetti in stato di disagio e discriminazione.
L’Associazione svolge ogni altra attività, direttamente o indirettamente, utile al raggiungimento delle finalità istituzionali statutarie.
L’associazione per il raggiungimento del suo scopo può fare l’attività di fundraising o occasionalmente raccolte pubbliche di fondi anche mediante offerte di beni di poco valore.
Promuove giornate di studio, incontri, seminari in tutti gli istituti formativi di ogni ordine e grado al fine di avviare un processo di prevenzione, conoscenza e costruzione di una cultura della non violenza sia tra gli allievi che tra i docenti.
Promuove incontri e giornate di sensibilizzazione, informazione rivolti a tutti i soggetti interessati a conoscere, tutelare e sviluppare i diritti delle donne, dei minori e dei soggetti discriminati.
Organizza corsi di formazione per tutti gli operatori del sociale, per gli organismi istituzionali e non, del pubblico e del privato, che lavorano a stretto contatto con le donne vittime di violenza e con i soggetti in stato di disagio e discriminazione sociale, al fine di prepararli e formarli ad un’accoglienza accurata e competente oltre che allo sviluppo di un’ottica di genere e di un’operatività attenta ai loro diritti e interessi.
Progetta ed istituisce corsi di preparazione, formazione e aggiornamento di personale esperto in grado di rispondere ai bisogni delle donne, della comunità, anche quella immigrata, e del territorio attraverso anche la formazione e l’intervento di mediatrici culturali.
Offre, attraverso il personale esperto, funzione di segretariato sociale nella progettazione e nella gestione di strutture e centri di servizio sui bisogni delle donne e dei soggetti in stato di disagio.
Promuove iniziative di sensibilizzazione e diffusione della cultura di genere, promuovendo anche scambi interculturali ed internazionali. A tal proposito l’Associazione può aprire sedi secondarie ed uffici nel territorio nazionale e all’estero.
Prevede attività seminariali, uffici stampa, convegni, eventi, realizzazione di campagne di informazione e sensibilizzazione al fine di contrastare e promuovere una nuova e più equa parità tra generi.
Svolge attività di ricerca, documentazione, monitoraggio, diffusione e pubblicazione inerenti le tematiche affrontate.
L’Associazione nella realizzazione delle proprie attività utilizzerà la lingua italiana e a seconda delle circostanze potrà volendo usare altre lingue.
Per il raggiungimento delle proprie finalità l’Associazione potrà aderire ad iniziative aventi scopi analoghi e potrà partecipare a sua volta a raggruppamenti di Associazioni o altri soggetti.
Non potrà compiere attività diverse da quelle istituzionali suddette ad eccezione delle attività direttamente connesse e nel rispetto delle condizioni e dei limiti di cui all’art. 10, comma 5 del d.lgs. 4 dicembre 1997, n. 460.
Le modalità di funzionamento, la disciplina del personale, l’erogazione dei servizi, la gestione e l’accesso alle strutture dell’ente saranno disciplinati da un regolamento di amministrazione che sarà approvato da parte dell’Assemblea delle socie.

Attività

Continuative
Gestione sportello per donne in difficoltà e vittime di violenza presso ex Palazzo Comunale di Tropea (Largo Ruffa) (VV)

· In corso
Gestione sportello per donne in difficoltà e vittime di violenza presso la Provincia di Catanzaro- “Casa del Welfare”, Piazza Le Pera -Catanzaro(CZ);
· In corso
Attività di ascolto e sostegno telefonico a donne vittime di violenza attraverso linea telefonica di aiuto (numero 388/3510596)

· In corso
Partecipazione al Progetto sperimentale “Un Mentore per le donne a rischio di vulnerabilità e marginalizzazione”, promosso dalla Fondazione FONDACA, in partnerariato con l’associazione Mentore, finanziato dalla Regione Calabria, Dipartimento 10 Politiche Sociali, al fine di realizzare un servizio sperimentale di orientamento e mentoring mirato all’inclusione sociale e alla occupabilità di donne vittime di violenza, sfruttamento e a rischio di emarginazione, con esperienze regionali e nazionali a confronto.

· In corso
Adesione alla campagna “Lavori in corsa” finalizzata alla conoscenza della CEDAW (Convenzione internazionale per l’eliminazione di ogni forma di Discriminazione contro le donne) promossa da Pangea e Action Aid.

· 2014
Partecipazione al Progetto-Pilota regionale “Scacco al Re!”, promosso dall’associazione “Over the Top”, in partnerariato con il Centro Calabrese di Solidarietà, la cooperativa Eureka, l’associazione Civitas Solis, Unirete onlus, finanziato da Fondazione con il Sud, al fine di sensibilizzazione, prevenzione e contrastare il fenomeno della violenza di genere: attraverso la realizzazione di un format tv, di seminari formativi nelle scuole medie superiori e training di autodifesa, coadiuvato da servizi di accoglienza e counselling per donne vittime di violenza, stalking, con un supporto personalizzato sia dal punto di vista psicologico che giuridico.
· 10 Gennaio 2015
Partecipazione all’incontro di sensibilizzazione e prevenzione “Stop al Femminicidio: d’arte e d’amore mai più Privata!”, con le Scuole Medie Superiori di Cosenza e in occasione del finissage della mostra d’arte contemporanea “PRIVATA” e della mostra documentaria “Storie di Donne e di Violenza nei secoli passati”, con la partecipazione di esperti nell’ambito del contrasto alla violenza di genere (la dott.ssa Pina Ferraro Fazio), organizzato da Club UNESCO–Cosenza, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, D.I.R.E., presso l’Archivio di Stato di Cosenza.

· 29 Novembre 2014
Partecipazione al convegno di sensibilizzazione e prevenzione per la Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donne “Quello che le donne non dicono….cancelliamo la violenza”, organizzato dall’associazione “Egocentrica” e dalla GGIL di Girifalco, presso il Complesso Monumentale di Girifalco;

· 22 Novembre 2014
Incontro di sensibilizzazione con l’Istituto Comprensivo d’Istruzione Secondaria Superiore Magistrale “DE Nobili” di Catanzaro nell’ambito della prevenzione della violenza di genere in età giovanile in collaborazione con la FIDAPA;

· 19 Novembre 2014
Partecipazione al convegno Antiviolenza “Dalla tutela legislativa alle azioni positive”- Istituzioni In Rete, organizzato dalla Amministrazione Provinciale di Catanzaro, Consiglio Ordine Distrettuale Avvocati Catanzaro, AIAFA, presso la sala Consiliare della Provincia di Catanzaro;

· 15 Novembre 2014
Partecipazione al convegno “Stop al Femminicidio: d’arte e d’amore mai più Privata!”, con contestuale inaugurazione della mostra itinerante “PRIVATA”; alla presenza dei familiari di alcune donne calabresi vittime di femminicidio e di esperti del settore nell’ambito del contrasto alla violenza di genere, organizzato da Club UNESCO–Cosenza, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, D.I.R.E., presso l’Archivio di Stato di Cosenza;

· 30 Luglio 2014
Partecipazione I edizione di “Legàmi” per la Giornata Internazionale dell’Amicizia, al fine di sostenere gli obiettivi e le finalità della Dichiarazione e del Programma di Azione per la una Cultura di Pace e di Non-violenza per i Bambini nel Mondo (2001 – 2010), con l’idea che l’amicizia tra popoli, paesi, culture e individui è in grado di stimolare iniziative di pace e costruire ponti tra le comunità. Organizzato da Antonella Rotundo con il patrocinio del Comune di Borgia (CZ) e la partecipazione di molte associazioni presenti sul territorio, presso “Borgo Piazza” Vallo di Borgia (CZ);

· 6-16-17 Maggio 2014
Incontri di sensibilizzazione nell’ambito del progetto “Scacco al Re” promosso dall’associazione “Over the Top”, finanziato da Fondazione con il Sud, presso l’Istituto Comprensivo Secondario Superiore di Tropea (VV), nell’ambito della prevenzione della violenza di genere in età giovanile, affrontando la tematica dei diritti e cyberstalking, approfondendo i temi della prevenzione e delle tecniche di autodifesa fisica e psicologica. Il seminario-laboratorio formativo ha teso diffondere non solo le buone pratiche da seguire in caso di violenza al fine di evitare situazioni di rischio ma a fornire anche strumenti pratici per impedirla e contrastarla, sperimentando personalmente delle tecniche di autodifesa per sottrarsi ad aggressioni.

Iscritta al Reg. del Volontariato

Si

Indirizzo

  • Indirizzo: Piazza Le Pera C/o “Casa del Welfare
  • CAP:88100
  • Citta’:Catanzaro
  • Provincia:CATANZARO
  • Paese:Italia

Contatti

Contatto

Avv. Stefania Figliuzzi