Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie.

È Lisbona la Capitale Europea del Volontariato 2015. Il concorso è promosso dal Cev, il Centro europeo del volontariato e l'annuncio è arrivato ieri sera, 4 dicembre, da Barcellona, la città che si era aggiudicata il titolo per il 2014, nell'ambito delle celebrazioni per la Giornata Internazionale del Volontariato.

Napoli, la città italiana candidata dall'assessorato al welfare del Comune, con il supporto di CSVnet e del CSV provinciale, non è riuscita quindi ad ottenere il riconoscimento che resta invece nella penisola iberica. Niente da fare nemmeno per Basilea, l'altra candidata.

Secondo la giuria, composta da 6 membri, è la capitale del Portogallo la città che meglio ha saputo dimostrare di promuovere il volontariato a livello locale, supportando lo sviluppo delle collaborazioni fra i Centri di Servizio per il Volontariato europei e le stesse Organizzazioni di Volontariato.

Alla scelta della vincitrice si è giunti valutando in che misura le raccomandazioni contenute nel P.A.V.E. (l'Agenda Politica per il Volontariato in Europa) sono state attuate dal comune.

Il Cev riaprirà le candidature per scegliere la prossima capitale nel corso del 2015.

Bookmakers bonuses with gbetting.co.uk website.